PORTAGODRONI

I portagodroni a ricalco operano premendo il godrone contro il pezzo deformandolo: il materiale scorre lungo i fianchi del godrone e va a riempire la cavità.
Questa è una deformazione plastica a freddo ed è caratterizzata da incrudimento del materiale.
Il metallo incrudisce se è sottoposto a degli sforzi che vanno oltre il limite di snervamento intrinseco del materiale stesso. Questo è dovuto a livello atomico al movimento delle dislocazioni del reticolo cristallino, dove i piani cristallini scorrono uno sull'altro e sono ostacolati dalle impurità e dai bordi grano. Il manufatto presenterà quindi dopo la godronatura a ricalco, una durezza più elevata, resistenza più elevata ed una percentuale di allungamento inferiore.
Tra le diverse tipologie di portagodroni ci sono:

- Portagodroni a ricalco WD-WR-WT-WC ;

- Portagodroni ad asportazione WF1-WF2;

- Portagodroni speciali WS1